Tra gli elementi cruciali che determinano il posizionamento SEO è imprescindibile la struttura. Dopo aver parlato dell’importanza delle parole chiave in termini di posizionamento, oggi spieghiamo come costruire un sito dandogli sin dall’inizio una struttura funzionale.

Come costruire un sito? L’importanza di una struttura funzionale per la SEO

Una buona struttura aiuta i motori di ricerca a ‘capire’ il tuo sito, dando loro informazioni importanti sulla quantità e sulla priorità dei contenuti. In termini di struttura, i punti da prendere maggiormente in considerazione sono la disposizione dei link interni e quella degli elementi visivi al fine di favorire la user experience.

I Link interni migliorano la struttura del tuo sito

In base alla disposizione e alla tipologia di link interni, i motori di ricerca capiranno di cosa parli e per quali contenuti vuoi essere indicizzato. Se il tuo sito è ben costruito, i contenuti più importanti riceveranno i link più importanti, dandosi valore a vicenda.

Come costruire un sito creando una struttura di link interni

Questo può essere estremamente utile qualora, all’interno di un blog, si parli in più articoli di argomenti simili o correlati tra loro: con una struttura ben realizzata di link interni si riuscirà a far capire ai motori quale di questi articoli sarà il più importante. Sostanzialmente, una struttura ideale può essere quella a piramide, che inizia dall’alto con l’home page, linkandosi con altre pagine e contenuti, che si linkano ad altre pagine e altri contenuti e così via.

In tutto questo non vanno dimenticate categorie e tag: le prime dividono i contenuti in base agli argomenti, le seconde uniscono trasversalmente ciò che le prime hanno diviso. E’ opportuno che, specialmente le categorie, siano facilmente raggiungibili, magari con delle voci di menu.

Mi raccomando però, utilizza link interni SOLO quando servono, dosali nel miglior modo e sii sempre chiaro: le fonti e le destinazioni devono essere sempre riconoscibili facilmente. Ad esempio, l’ancora testuale ‘guida per il posizionamento seo’ sarà decisamente più performante e funzionale di un’ancora ‘https://www.nomesito.it/guida-posizionamento-seo’.

Occhio in ogni caso ai contenuti orfani, ossia quelle pagine o quegli articoli che, all’interno del sito stesso, non presentano link alcuno nè in entrata nè in uscita. Tutti i contenuti devono essere ben linkati e facilmente reperibili dai lettori. Evita poi ogni contenuto duplicato, sia da siti esterni che dallo stesso, poichè Google e altri motori lo penalizzeranno. Ogni contenuto deve essere originale e differente dall’altro. Hai problemi di contenuti duplicati da mantenere? Vai di attributo no index, che identifica un elemento come da non indicizzare e che puoi facilmente applicare a qualsivoglia contenuto con il plugin Yoast.

Come costruire un sito, sempre con occhio alla user experience

Dopo i link interni, l’estetica e la disposizione degli oggetti sono un altro punto cruciale nella struttura di un sito. Esse devono aiutare e rendere impeccabile la user interface così come la user experience. Ogni elemento e dettaglio visivo deve essere posto in una posizione strategica, perfettamente funzionale e reperibile dall’utente che naviga. Quest’ultimo deve essere guidato con chiarezza e precisione verso ciò che cerca. Il suo perdersi NON è contemplato! Qualora succedesse, correggi il tiro e testa tutti i link e contenuti visibili. Aiuta il lettore anche con le cosiddette briciole di pane, che segnano il percorso che sta facendo.

Come costruire un sito guardando l'estetica e la funzionalità degli elementi

L’aspetto estetico, oltre che impeccabile, deve essere perfettamente accessibile e funzionale da tutti i dispositivi. La progettazione dell’estetica è di fondamentale importanza: computer, tablet e smartphone devono essere in grado al 100% di fruire il sito che hai costruito. Proprio per questo motivo codici html e css devono essere ottimizzati, puliti e snelli, così da favorire anche la velocità di caricamento. Fortunatamente WordPress mette a disposizione, sia gratuitamente che a pagamento, ormai temi già perfettamente ottimizzati per tutti i dispositivi, che cambiano aspetto a seconda del device utilizzato.

In conclusione…

Il tuo sito è veloce e correttamente accessibile da tutti i dispositivi senza darti problemi di cecità? Hai vinto, ma non basta. Ricapitolando, possiamo dire che una solida e valida struttura di link interni aiuti si i motori di ricerca a percepire l’importanza dei contenuti, ma anche il lettore che naviga sul sito. Presentati con una struttura funzionale, leggera e che presenti elementi e link importanti in vista. In tutto questo è ovviamente vietato perdersi: evita contenuti orfani e link interrotti, ma soprattutto metti in vista tutti i link rilevanti. Aiuta poi i visitatori anche con le briciole di pane. Ora che sai come costruire un sito dalle prime basi strutturali, sei pronto alla sfida?

Starlife Web Agency

Appassionato di web design, grafica web, SEO, web marketing e fotografia, divoratore compulsivo di film e serie tv, sempre pronto a nuove avventure geek