Impossibile per qualsivoglia sito scalare le vette dei motori di ricerca senza contenuti di qualità, è per questo di fondamentale importanza scriverne e strutturarne al miglior modo. Affinchè si riesca in questo, lavorare per parole chiave è una tattica che non può essere aggirata nè ignorata.

La ricerca delle parole chiave è un punto cardine per creare contenuti di qualità

Prima di iniziare, una breve parentesi. Cosa sono i contenuti di qualità? Sono quei contenuti che aiutano i tuoi siti a raggiungere alte posizioni sui motori di ricerca. Essi non devono essere solamente scritti in modo corretto e semplice bensì anche utili, rilevanti e posti all’interno di una struttura valida dell’intero sito. Ciò che è certo, è che senza contenuto contestualizzato non si va da nessuna parte nè avrai possibilità alcuna di avere un posto di rilievo su Google. Content & Context are the kings, cosa da non dimenticare mai.

Per aiutare a scrivere nel contesto, le parole chiave sono un punto cardine. Chiusa parentesi, oggi vediamo insieme cosa sono e come utilizzarle al meglio.

Come cercare le parole chiave

Parole chiave, il primo passo per creare contenuti di qualità

Ogni scrittura in ambito SEO dovrebbe iniziare con la ricerca delle parole chiave (e le loro parole correlate). Esse hanno due utilità complementari:

  • Fare da punto di partenza per la scrittura di un contenuto;
  • Intercettare gli intenti di ricerca del pubblico.

Una corretta analisi delle parole chiave, con tool come Ubersuggest, permette di capire chiaramente le parole che il pubblico utilizza nell’effettuare ricerche. E’ un passaggio cruciale, poichè la loro definizione deve avvenire PRIMA della scrittura di un contenuto. Quest’ultimo sarà creato infatti in funzione delle parole chiave scelte, oltre che implementato con le parole correlate e pertinenti. Ottimizzare un contenuto per termini che non vengono usati, desueti, o troppo aulici, non avrà senso alcuno.

Ci riferiamo spesso a parole chiave, quando in realtà è ancora più performante in termini di segmentazione utilizzare frasi chiave, dette anche chiavi a coda lunga. Più si va nello specifico di una nicchia, più c’è possibilità di coinvolgerla e farci trovare da quest’ultima, per questo si usano chiavi a più parole.

  • Strategia SEO è una chiave;
  • Strategia SEO per blog di finanza è una chiave a coda lunga.

Quante parole chiave? Come utilizzarle?

Solita risposta, DIPENDE! Tuttavia l’esagerazione non paga. Meglio una o due incrociate, sempre contestualizzando, poichè anche altrettante correlazioni entreranno in gioco. Inoltre, pensa sempre al fatto che le parole chiave che sceglierai non sono statiche, specie in un contesto in continua evoluzione come quello digitale: si evolvono e crescono col tuo lavoro, proprio per questo cambieranno con il cambiare dell’ambiente professionale. Punti a nuovi orizzonti e nuovi mercati? Anche i mezzi per raggiungerli dovranno rinnovarsi, tienilo a mente, aggiornati sempre e studia interessi e tendenze.

Come già detto, e non mi stancherò mai di ripeterlo, punta alle nicchie, ma valuta che anche le nicchie si trasformano. Se vuoi allargare la tua visuale struttura una strategia SEO su nicchie suppellettili. E’ un’ottima tattica allargare il tuo giro e il tuo bacino di utenza, restando però settorializzato.

Punta, come solito, su un buon volume di ricerca e una concorrenza medio/bassa, così che non siano risultati nè troppo sconosciuti nè troppo inflazionati da renderti impossibile il posizionamento. Evita poi il cosiddetto keyword stuffing, ossia la ripetizione troppo forzata delle parole scelte: i motori di ricerca sono diventati intelligenti, magari pigri, ma intelligenti! Essi capiscono se le parole vengono utilizzate in modo contestualizzato o così tanto per essere ripetute, utilizzale quindi con criterio, quando servono, nel modo giusto.

Come utilizzare al meglio le parole chiave

In conclusione…

Il contenuto SEOizzato in funzione delle parole chiave è estremamente importante per i motori di ricerca che leggono il sito: le parole che usi determinano utilità e successo o meno di un contenuto. Ribadisco: non hai bisogno di un dizionario di sinonimi e contrari nè di termini sensazionalistici o documentaristici, punta sempre alle parole più facili! Questa una regola base, poi in funzione di ogni settore, DIPENDE.

Per creare e poi implementare il tuo contenuto usa sempre parole chiave strategiche e semplici. Intercetta le ricerche così da convogliare traffico verso di te. Non scordare mai, MAI, che il successo viene calcolato anche in base al tempo di permanenza su una determinata pagina, e che una sola pagina ben posizionata può far guadagnare traffico all’intero sito.

La ricerca delle parole chiave diviene talvolta una professione a tutti gli effetti. In molte realtà lavorative la ricerca e la scrittura vengono svolte da persone distinte. In ogni caso, la coordinazione tra le due attività è fondamentale. E te su quale fronte sei? Qualunque esso sia, ricorda la velocità di trasformazione del lavoro digitale, quindi non smettere mai di studiare e crescere professionalmente.

Starlife Web Agency

Appassionato di web design, grafica web, SEO, web marketing e fotografia, divoratore compulsivo di film e serie tv, sempre pronto a nuove avventure geek