Quando si parla di scrittura online si pensa molto spesso alle figure del web writer, del blogger e del copywriter, ma anche a quella del giornalista. Tuttavia, a differenza del giornalismo, nella scrittura per il web esistono le tecniche SEO, che servono ad ottimizzare i contenuti per essere trovati dai motori di ricerca.

Scrivere contenuti SEO oriented è scrivere in modo persuasivo rispondendo a domande e bisogni

Qualche settimana fa abbiamo parlato di come ottimizzare la tua presenza online tra blog e social, oggi invece ci concentriamo sulla scrittura per il blog in ottica SEO (Search Engine Optimization). Ti piacerebbe finire nella prima pagina dei risultati di Google? Si? Bene, i tuoi contenuti devono essere ottimizzati per i motori di ricerca. E’ difficile, se non sai il modo in cui farlo, ma seguendo questi consigli riuscirai a imparare nozioni che potrai applicare nella tua scrittura per il web.

L'importanza dell'ottimizzazione nel copywriting SEO

Quant’è importante il copywriting per la SEO?

Tanti fattori, un obiettivo: avere un buon posizionamento sui motori di ricerca. Il contenuto va studiato, seguito, deve essere fresco e originale. Il contenuto è il re, insieme al contesto. Hai capito bene, anche il contesto è re, è quindi importantissimo contestualizzare qualsivoglia argomento si affronti.

E ora bando alle ciance, mettiamo la quinta e smettiamo di sprecare tempo, specialmente con parole chiave fuori target e formattazioni sbagliate. Ecco 5 consigli per rendere ottimizzata e più performante la tua scrittura online:

1) Scopri cosa vuole leggere il tuo pubblico

Per attirare lettori, devi capire cosa vogliono leggere, che bisogni hanno e che domande fanno cercando sul motore di ricerca. La ricerca delle parole chiave può aiutarti a determinare l’argomento di cui parlare e intercettare le ricerche. Non improvvisare più, inizia a fare ricerca di parole chiave, scegliendo tra buoni volumi di ricerca e discreti livelli di concorrenza. Vuoi un consiglio? Punta sulle parole chiave a coda lunga, ossia quelle parole chiave particolarmente specifiche, composte da più termini, dalla bassa concorrenza.

2) Imposta al meglio i tuoi contenuti

Tieni a mente tutti gli elementi necessari per ottimizzare un contenuto. Utilizzali per strutturare pagine e articoli, facilitando la lettura e migliorando l’esperienza utente. Ecco cosa devi ricordare:

  • Ripeti la parola chiave scelta in modo non troppo insistente, bensì in modo contestualizzato, senza esagerare ed incorrere nel keyword stuffing (sovraccarico di parole chiave);
  • Inserisci un titolo accattivante e che stuzzichi la curiosità, purchè veritiero e con parola chiave annessa;
  • Inserisci una meta description che sia rilevante, ovviamente contestualizzata e contenga la parola chiave, per aiutare il pubblico già dalla ricerca su Google, attento però alla lunghezza;
  • Utilizza tag H1, H2, H3 in base alle evenienze;
  • Utilizza grassetti Strong e corsivi emphasys per segnalare ai motori di ricerca passaggi da ricordare come importanti o da enfatizzare;
  • Scrivi paragrafi non troppo lunghi, non andare oltre le 6-7 righe e spazia da uno all’altro;
  • Inserisci immagini pertinenti all’argomento per spezzare muri di testo, non troppo grandi poichè risulterebbero troppo pesanti da caricare;
  • Ottimizza le suddette immagini già cambiando il loro nome (un’immagine chiamata seth-godin.jpg funziona decisamente meglio di una chiamata 3rbo473l.jpg), dopodichè dai loro un titolo e una descrizione, che sia pertinente e che contenga la parola chiave scelta;
  • Inserisci link interni a contenuti del tuo stesso sito ed esterni ad altre fonti, purchè siano pertinenti a ciò di cui parli;
  • Inserisci elenchi puntati, qualora servano;
  • Crea una o più call to action, qualora ce ne sia la possibilità;
  • Settorializza il post per argomento inserendolo in una categoria, inserisci tag per riconoscerlo più facilmente e/o unirlo trasversalmente a contenuti di altre categorie ma con elementi in comune.

3) Rendi il tuo contenuto più semplice e piacevole da leggere

Non è solo questione di formattazione accurata, frasi brevi e giusta punteggiatura, serve linguaggio semplice! Indipendentemente dal tuo settore, parlando di SEO la scrittura semplice paga. Evita paroloni e supercazzole, non hai bisogno del dizionario di sinonimi e contrari, scrivi in modo lineare e più semplice possibile. Definisci poi un tuo stile di scrittura, sii coinvolgente, fai domande e sii esaustivo, e vedrai che i tuoi fan leggeranno tutto fino all’ultima riga e, chissà, saranno anche più intenzionati a condividere sui social.

4) Leggi e rileggi prima di pubblicare

Una volta terminato di scrivere, leggi sempre attentamente il tuo contenuto, anche più volte qualora serva. Non avere fretta, non devi. Prenditi il tempo di cui hai bisogno. Così facendo, scoprirai eventuali refusi o ripetizioni, di parole così come di contesti già spiegati, che non hai considerato in fase di scrittura, così da poterli correggere.

5) Condividi sui tuoi social

Ok, il tuo contenuto è pubblicato, cosa si fa adesso? La prossima mossa è condividerlo sui tuoi social. Anche il traffico social può aiutare il posizionamento SEO. Su quali è meglio pubblicare? A che ora? Con che frequenza? La risposta è ancora una sola: DIPENDE! Dipende dal tuo target e dai social che hai scelto. Ricorda poi, per coinvolgere maggiormente i tuoi fan e alimentare la loro curiosità, di descrivere con qualche riga introduttiva diversa per ogni social ciò che stai condividendo. Non dilungarti troppo in questo passaggio, devi rendere il pubblico curioso, non svelare tutto sin dall’inizio.

Il contenuto e l'ottimizzazione per la SEO

SEO, leggi, sperimenta e studia ancora

Non adagiarti sugli allori ora che hai scritto un ottimo articolo, il bello deve ancora venire. C’è tanto da fare, poichè i frutti di un corretto lavoro SEO si colgono col tempo, ma sei sulla buona strada. Scrivi e metti in pratica queste tattiche ancora e ancora, migliora la tua tecnica. Nel frattempo continua a studiare, leggi guide e pareri di esperti, frequenta gruppi Facebook o LinkedIn in cui se ne parla, trova spunti e, qualora ne senta il bisogno, torna sui tuoi lavori per migliorarli in termini di scrittura, o arricchiscili con informazioni nuove. Che stai aspettando?

Starlife Web Agency

Appassionato di web design, grafica web, SEO, web marketing e fotografia, divoratore compulsivo di film e serie tv, sempre pronto a nuove avventure geek